BLOCCHIAMO LO SFRATTO DELLA FAMIGLIA LAL!

stopsfrattiMobilitazione anti-sfratto, martedì 22 gennaio 2013, ore 8, in via Fratelli Caniana 6, ad Alzano Lombardo. Sosteniamo la lotta della famiglia Lal per la casa, il reddito e la cittadinanza! Basta persone senza casa, basta case senza persone!

Krishan vive in Italia da oltre 25 anni. È nato in India, ma ha trascorso in Italia più della metà della sua vita. La sua famiglia l’ha raggiunto più di 10 anni fa. La figlia più piccola è nata e cresciuta a Bergamo. Il figlio e la figlia più grandi, di 18 e 19 anni, hanno trascorso buona parte della loro vita in Italia, hanno frequentato scuole di Bergamo e qui risiedono le loro relazioni, le loro amicizie, il loro mondo.

Un anno e mezzo fa, con l’inasprirsi della crisi, Krishan ha perso il lavoro. Per la famiglia Lal è cominciato un calvario simile a quello di molte altre famiglie che abitano il nostro territorio. Una condizione di privazione di reddito che ad Alzano, dove vive la famiglia Lal, negli ultimi anni è andata diffondendosi come un’epidemia. In Valle Seriana il tracollo del settore tessile è ormai un’emergenza sociale.

Continue reading

Posted in Abitare | Tagged , , , , , , , , , | Leave a comment

Dalla Grecia all’Europa: l’austerity e il default della democrazia.

Un dibattito sulla crisi economica in Grecia, un’occasione per parlare di resistenza all’austerity, ma anche della pericolosa avanzata della destra neofascista nel tempo della crisi, a partire dal caso di Alba Dorata.

Ne parliamo con:

– Nondas e Maria Eleni, compagn* del centro sociale “Nosotros”, uno tra i più antichi spazi occupati del quartiere ribelle di Exarchia, ad Atene.

– Laura, attivista e blogger di atenecalling.blogspot.gr

– Markos Vogiatzoglou, ricercatore universitario del collettivo “Prezzemolo” di Firenze.

A 43 anni dalla strage fascista di Piazza Fontana, che segnava l’inizio della strategia della tensione, dall’omicidio di Stato dell’anarchico Pinelli, e ad un anno dall’assassinio di Modou e Mor, uccisi lo scorso 13 dicembre da un neofascista a Firenze, parlare di antifascismo e democrazia non significa solo manentere viva la memoria, ma soprattutto costruire il futuro. In questo scenario le uniche ipotesi possibili sembrano essere da una parte quella delle banche e delle agenzie di rating, che impongono austerity e “sacrifici, lacrime e sangue” al 99%, mentre garantiscono profitti e privilegi all’1%; e dall’altra quella di chi predica un’uscita dall’Europa tutta volta alla ricostruzione di nazionalismi e “comunità pure” fondate sull’esclusione e la paura. Quando la scelta diventa tra la dittatura della finanza e quella della razza, la risposta si costruisce dalle reti di solidarietà che partono dai territori, che rifiutano la guerra tra poveri e mettono in atto strategie sempre diverse con cui reclamare, da basso, diritti di cittadinanza e democrazia.

Sabato 1 dicembre 2012, ore 21

c/o Centro Studi e Documentazione “La Porta”, viale Papa Giovanni XXIII 30, Bergamo

Qui l’evento facebook

Posted in Generale | Tagged , , , , , , , , | Leave a comment

14 NOVEMBRE UNO SCIOPERO GENERALE DAL BASSO

 

Il 14 novembre è stato chiamato dai sindacati e dal movimento 15M uno sciopero generale transnazionale dei paesi del sud europeo: Portogallo, Grecia e Italia.

Sono i paesi più colpiti dall’austerity (i cosiddetti PIGS) e più soggetti a pressioni da parte della troika, che decreta quali misure e quali manovre finanziarie imporre ai rispettivi governi e quindi a milioni di persone e tra queste le persone che hanno meno, che per prime fanno le spese di unaa politica subordinata agli equilibri dei mercati finanziari.

Abbiamo visto come Grecia, Portogallo e Spagna si siano avvicinate al collasso economico a causa della crisi economica pilotata dalle grandi banche e dagli istituti finanziari, dovendo subire l’imposizione spropositata di tagli e aumenti di imposte che hanno colpito tutta la popolazione. Abbiamo visto riempirsi immense piazze, abbiamo visto il fuoco sulle barricate di Atene, abbiamo visto rabbia e indignazione nei confronti di un sistema che mette il profitto prima dell’uomo, dove la fiducia dei mercati conta più dei diritti della dignità delle persone.

In Italia la crisi e le politiche di austerity che dovrebbero porvi rimedio non si sono fatte sentire con minore intensità: Continue reading

Posted in Generale | Tagged , , , , , , | Leave a comment

PROFUMO DI TAGLI! IL MINISTRO A BERGAMO NON PASSA!

Lunedi 15 ottobre il ministro dell’Istruzione Profumo interverrà in un convegno su Istruzione e crisi all’Università di Bergamo. Profumo appartiene aLl governo dei tecnici, quelli che stanno attuando i dictat della Bce e dei mercati internazionali, che impongono tagli e austerity; che, a beneficio di banche e grandi capitali scaricano gli effetti della crisi su chi non l’ha provocata.

FACCIAMO SAPERE AL MINISTRO CHE L’AUSTERITY A BERGAMO NON E’ DI CASA! BLOCCHIAMO LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE!!

In un contesto di continui tagli anche l’Istruzione pubblica non può mancare. Sono previsti infatti tagli per svariati miliardi Continue reading

Posted in Generale | Leave a comment

GENOVA NON E’ FINITA!

A Genova nel 2001 ci ribellavamo contro il potere oligarchico dei grandi organismi economici internazionali, contro le cure neoliberiste che il Fondo Monetario imponeva ai paesi più poveri, strozzandoli col meccanismo del debito. Oggi quella cura tocca a noi. L’Italia è sotto il ricatto della Banca Centrale Europea, schiacciata dalle politiche di austerity del governo Monti, dai tagli alla spesa pubblica, dall’attacco ai diritti e alle tutele del lavoro.

Genova non è finita. Pochi giorni fa sulle dieci persone ancora a processo per i fatti di quei giorni sono piovuti 100 anni di carcere. Quelle pene pesantissime sono un monito che agita giorni lontani ma parla al presente. Se le parole di allora sono le stesse che gridiamo oggi, il potere ricorda a tutti e tutte quale è il prezzo per chi solleva il capo. A Genova abbiamo perso, ma oggi più che mai sappiamo che avevamo ragione. Torneremo ancora a solcare il mare.

Giovedì 19 luglio proiezione pubblica del film “Diaz” e sabato 21 luglio, dalle ore 18, al Baluardo di San Giovanni, sulle Mura Venete: musica, informazione, proiezioni.. Perchè la nostra storia non si cancella! Il programma completo:

Continue reading

Posted in Generale | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Sciopero generale: si prepara l’accoglienza alla Fornero!

Venerdì è giorno di sciopero generale. Ma venerdì Bergamo ospiterà anche l’assemblea nazionale di Federmeccanica. Ci saranno proprio tutti: il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e quello di Federmeccanica Pier Luigi Ceccardi, i segretari di CGIL, CISL e UIL, e soprattutto lei, l’ospite d’onore, la ministra Elsa Fornero. Venerdì lo sciopero generale passerà per Bergamo, attraverserà le strade della città, cingerà d’assedio il consesso del gotha dell’industria nazionale!

Appuntamento venerdì 22 giugno alle ore 13:30 all’esterno del Teatro Donizzetti! Mobilitiamoci tutti e tutte, la Fornero a Bergamo non deve passare!

Continue reading

Posted in Generale | Tagged , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

#DALBASSOALLABASSA!

Oggi verranno approntati 2 centri di raccolta temporanea a Bergamo, a sostegno della campagna “Dal basso alla Bassa”. Le persone sono invitate ad acquistare i prodotti segnalati nella lista distribuita all’ingresso di alcuni supermercati e supportare la raccolta di beni di prima necessità diretti ai campi approntati negli ultimi giorni nella Bassa modenese.

La campagna “Dal basso alla Bassa” si propone di portare fisicamente solidarietà alle persone colpite dal terremoto. Con questa campagna gli aiuti verranno portati in prima persona al fine di raggiungere direttamente la popolazione laddove esiste il bisogno concreto di sostegno. Di fronte a questa emergenza la campagna intende mettere in campo una forma di solidarietà che parte spontaneamente dai cittadini e dalle cittadine. Il primo furgone partirà nel corso della prossima settimana!

Continue reading

Posted in Generale | Tagged , , , , , , , , | Leave a comment

A Bergamo? Monti non passa!

Da giorni si parlava della visita del capo del governo dei “professori”, l’uomo di Goldman Sachs che, con la benedizione della Banca Centrale Europea, doveva salvare il paese dalla crisi del debito. Monti è giunto oggi a Bergamo con l’intento di trasformare il giuramento della Guardia di Finanza in un’occasione di propaganda, come se la retorica della lotta all’evasione fiscale potesse farci dimenticare i tagli alla spesa pubblica, lo smantellamento del sistema di welfare, le privatizzazioni annunciate e l’erosione dei diritti del lavoro.

Monti, dall’alto della tribuna d’onore, ha preso la parola in una piazza Vittorio Veneto deserta e blindata, convinto che la zona rossa potesse tenere lontane l’indignazione e l’esasperazione di coloro che sperimentano ogni giorno sulla propria pelle gli effetti delle politiche di austerity. Ma lo spazio pubblico non è la televisione. Così, nello stesso tempo, un migliaio di persone hanno attraversato le strade della città, sino a raggiungere il limite della zona rossa. Le loro voci, che sono le nostri voci, hanno scandito parole di rabbia e dignità.

Continue reading

Posted in Generale | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

#ADESSOBASTA!

Il 26 maggio Mario Monti è atteso a Bergamo per il giuramento della Guardia di Finanza, ospite d’onore insieme a evasori, speculatori, banchieri e potenti vari, ovvero coloro che questa crisi l’hanno provocata.

Monti è il fedele attuatore delle politiche prescritte dalla BCE, che impongono sacrifici sempre alle stesse persone: tasse totalmente inique, attacchi all’articolo 18 e ai diritti del lavoro, allungamento dell’età pensionabile, tagli ai servizi sociali, all’istruzione, alla sanità e alla cultura.

Il nostro debito sono loro, un debito che non vogliamo e non possiamo più pagare! Non siamo più disposti a sacrifici, rifiutiamo le politiche di austerità di un governo di “unità nazionale” che fa cadere sulle nostre spalle un debito che non abbiamo contratto noi.

Il governo non sottrae un centesimo a tutto ciò di cui potremmo certamente fare a meno: spese militari, grandi patrimoni, capitali finanziari, opere speculative e dannose (come le autostrade Bergamo-Treviglio e Bre.Be.Mi o il TAV), i costi di una classe politica che ormai non gode più di alcun credito.

LAVORO, CASA, REDDITO, WELFARE, SALUTE, ISTRUZIONE, TERRITORIO: RIVOGLIAMO TUTTO!

SABATO 26 MAGGIO, ore 9.00, Piazzale FF.SS., BERGAMO
MANIFESTAZIONE CONTRO IL GOVERNO MONTI
verso uno sciopero generale dal basso

Comitato “Adesso Basta”

Posted in Generale | Tagged , , , , , , , , | Leave a comment

Gorle: Presidio Permanente ad oltranza da sabato 5 maggio.

L’amministrazione comunale e il sindaco Filisetti si rifiutano di assegnare la casa popolare che spetta di diritto a Santina e Gioelle cambiando, a bando già chiuso, la destinazione d’uso dell’appartamento.

Santina e Gioelle stanno dormendo in un garage!

Tutt* davanti al comune di Gorle a partire da sabato 5 maggio dalle ore 10 a oltranza, ci accamperemo per richiedere l’assegnazione dell’alloggio!!

Fondamentale la partecipazione di tutti e tutte, più siamo più difficile sarà per l’amministrazione ignorarci!

NESSUNA PERSONA SENZA CASA
NESSUNA CASA SENZA PERSONE

riguardo a santina e gioelle:

Ven 30 Marzo tutt* al comune di Gorle!

Sfratto a Gorle, Letizia è senza casa

Posted in Abitare | Tagged , , , , , , | Leave a comment